LE PARTECIPAZIONI

Pubblicato il 29/11/2016

Il giorno più bello della vostra vita è arrivato e dovete occuparvi dei mille aspetti che riguardano l'organizzazione dell'evento. Tra questi non può mancare la scelta delle partecipazioni per il matrimonio. Queste determineranno il modo con cui i nostri amici e parenti verranno a conoscenza del lieto evento .Bisogna saper trovare lo stile giusto per l'annuncio, dovremo avere sobrietà ed eleganza per mostrare la raffinatezza della nostra cerimonia, vediamo come fare.

Romantica o passionale, tradizionale o spiritosa, scegli la partecipazione che più si addice al tuo matrimonio. Prepara, innanzitutto, la lista delle persone che desideri rendere partecipi alle nozze. La semplicità prima di tutto, perché la sobrietà premia sempre. Un tocco di stile: la carta tagliata a mano. Qualche concessione alla creatività è ammessa, purchè si rimanga nei limiti del buon gusto.

Le partecipazioni vanno scelti subito dopo aver stabilito il luogo della cerimonia e del ricevimento e devono essere pronti circa due mesi prima delle nozze con un ragionevole margine di tempo per inviarli anche a parenti o amici che abitano in altre città.

La scelta è difficile anche perché sono tanti i modelli tra cui scegliere, l’importante è lasciarsi guidare dall’ istinto, e se si è una coppia un po’ estrosa azzardare anche con qualcosa di veramente insolito; la scelta del tipo di carta da utilizzare è molto vario, si passa dal cartoncino, alla carta stropicciata, quella lucida o opaca, colorata, color panna, etc.

Una volta scelto il modello per le partecipazioni , bisogna inserire al suo interno, nomi e cognomi degli sposi, senza essere preceduti da titoli professionali o accademici ad esclusione dei militari di carriera, ora, giorno, mese e anno della cerimonia, nome e indirizzo della chiesa o del municipio e l’ indirizzo della futura sposa e del futuro sposo. Tutte le scritte vanno inserite con un’impostazione chiara e precisa.

Inoltre è importante aggiungere “È gradita la conferma”, scritto con caratteri più piccoli rispetto al precedente testo. Spedisci gli inviti almeno due mesi prima della data del matrimonio, oppure consegnali di persona ai parenti più stretti e ai testimoni.

La busta, invece, dovrà esser scritta a mano con una bella grafia, in inchiostro nero o blu, meglio se con una penna stilografica .

Se volete scoprire le ultime tendenze per le partecipazioni visita il nostro sito http://www.publiartgrandieventi.com/ per conoscere tutte le date degli eventi fieristici ove parteciperanno esperti del settore.